Il Datura stramonium effetti: scopriamo quali principi attivi sono responsabili nell’attività dello Stramonium. E’ una pianta particolarmente aculeata (ricca di aculei), tanto che il suo nome indiano (dathura significa frutto spinoso).

Principi attivi e effetti dello Stramonio o Daturia stramonium

La droga dello Stramonio sono le foglie.
Il principio attivo del Datura stramonium sono gli alcaloidi in particolare iosciamina e atropina. Ti ho parlato di questi principi attivi anche nell’Atropa belladonna. Lo Stramonio, nome comune del Datura stramonium, ha gli stessi principi attivi o markers della Belladonna, ma sono presenti in quantitativi più bassi. Gli alcaloidi nello Stramonio raggiungono lo 0,5 %.

Il Daturia stramonium effetti simili alla Belladonna

Il Datura ha effetti simili a quelli visti per la Belladonna, infatti ha gli stessi tipi di alcaloidi, ma sono presenti in quantità minori. Iosciamina e atropina hanno gli stessi effetti. Di seguito ti inserisco gli effetti dell’atropina, sappi che la iosciamina e l’atropina hanno gli stessi effetti.

Se l’atropina è assunta a dosi elevate provoca forte eccitazione, senso di disorientamento, confusione mentale e allucinazioni. Queste piante sono tossiche, pertanto vanno utilizzate solo in preparati farmaceutici a stretto contatto medico.

Se la dose di atropina è bassa presenta un’azione sedativa. Viene utilizzata esclusivamente in preparati farmacologici, vista la tossicità dell’intera pianta, è impiegata contro spasmi dei muscoli scheletrici. L’atropina ha effetto di ridurre secrezioni, pertanto a livello medico viene utilizzata per diminuire secrezioni eccessive. È usata, ai giorni d’oggi, in preparati per dilatare le pupille durante le visite oculistiche.

La capacità dell’atropina di dilatare le pupille veniva sfruttata nel mondo orientale dalle donne per allargare le pupille, a forte danno della salute.

Datura stramonium effetti – cenni di botanica per comprendere lo Stramonio

Le foglie di Stramonio con tricomi e ossalati di calcio

Ti ho spiegato che la droga del Datura Stramonium sono le foglie. In farmacopea è menzionata anche la polvere sempre gestita a livello medico.

L’epidermide delle foglie sia superiore che inferiore presenta pochi peli di rivestimento e peli ghiandolari di tipo capitato ovvero con la forma dello spillo. Le foglie inoltre sono caratterizzate da un tessuto lacunoso (parenchima lacunoso) ricco di ossalati di calcio. Gli ossalati di calcio sono strutture tipiche delle piante che fanno parte della famiglia delle Solanaceae. Infatti trovi gli ossalati di calcio (in forma diversa) anche sulla Atropa belladonna dove si cristallizzano formando sabbia, e sul Hyuscyamus niger dove si cristallizzano formando prismi. La forma diversa degli ossalati di calcio presenti nella foglia permette di distinguere le specie di piante. Nel caso dello Stramonio gli ossalati di calcio formano delle DRUSE.

Le foglie sono molto grandi, sono intere con margini dentati ovvero hanno insenature importanti.

I fiori e i frutti dello Stramonio o Datura stramonium

I fiori sono molto grandi e solitari, sono ermafroditi. Hanno una corolla bianca e si dice tubolosa infatti è formata da petali saldati tra loro a formare una specie di tubi. La corolla si divide nella parte apicale ovvero all’apice, in 5 sezioni  (ovvero lobi) che terminano in modo acuto e pieghettato. Le sezioni in botanica si chiamano lobi, quindi la corolla del Datura stramonium termina  con 5 lobi acuti al margine.

Il frutto del Datura stramonium è una capsula setticida è ricoperta di aculei. Si apre in 4 valve perchè l’ovario è più loculi. La capsula setticida è un frutto deiscente, la strategia di apertura avviene per sezioni longitudinali. Lo stesso tipo di capsula la trovi nel Colchium o Colchino d’autunno.
E’ diversa dalla capsula dello Hyosciamus niger che si apre trasversalmente.

Datura stramonium effetti