Il tessuto dell’ovario trasformato costituisce il pericarpo. L’insieme dei tessuti dell’ovario che si trasformano in frutto vengono definite pericarpo. Lo stigma e lo stilo cadono.

Pericarpo può essere sinonimo di frutto come involucro, derivante dalla parete dell’ovario, che avvolge i semi. Ha funzione di protezione e nutrimento dei semi.

Il frutto è formato da:

  1. parte esterna esocarpo o epicarpo – deriva dall’epidermide superiore della foglia carpellare
  2. parte intermedia mesocarpo – deriva dal mesofillo
  3. endocarpo – deriva dall’epidermide inferiore della foglia carpellare che contiene il seme.

L’involucro che contiene queste parti è il pericarpo.

I frutti possono essere semplici o composti

I frutti possono essere semplici e derivano da ovario monocarpellare o pluricarpellare ovvero carpelli saldati tra loro.

I frutti possono essere composti aggregati o infruttescenze e derivano da gineceo apocarpico, ovvero molti carpelli liberi tra loro.

Varie bacche
Hydrastis canadensis
Adonis vernalis

I frutti semplici possono essere carnosi e secchi

I frutti carnosi sono:

  • bacca
    Chiodi di garofano
    Panax ginseng
    Atropa belladonna
  • drupa
    Rauwolfia serpentina
    Peumus boldus
    Rhamnus frangula
    Rhamnus purshiana
    Laurus nobilis
    Cannella
    Canfora
    Erythroxilon coca
    Ipeca minore
  • peponide
  • esperido

 

I frutti secchi possono essere deiscenti o indeiscenti

Deiscenti a maturità si aprono e rilasciano i semi

Si suddividono in:

  • follicolo
    Strofanthus gratus
  • Polifollicolo
    Aconitum napellus
  • legume o baccello
    Glycyrrhiza glabra
    Cassia angustifolia
  • siliqua
    Brassica nigra
    Sinapis alba
  • capsula
    Urginea maritima
    Eucalipto
    Papavero
    Chelidonium maius
    Ricinus communis
    Gentiana lutea
    Hyoscyamus niger
    Datura stramonium
    Plantago
    Digitalis purpurea
    Cinchona succirubra
    Colchicum autumnalis
    Aloe vera
  • Schizocarpo
    Timo

Indeiscenti a maturità non si aprono e i semi restano al loro interno

Si suddividono in: